Implantologia dentale Roma

Dentista? Consigli per gli acquisti

Centri low cost contro studi dentistici professionali: come scegliere a chi affidare la salute dei propri denti?

Quanto costa curare la salute dei propri denti? A volte anche tanto: ad incidere sul conto finale, infatti, ci sono diverse variabili come la professionalità del dentista e la tipologia del trattamento da effettuare. Una spesa, quella dedicata alla cura dei denti, che ricade completamente sulle tasche del paziente, visto che questo tipo di attività non sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Per questa ragione, negli ultimi anni – complice anche la crisi – si sono sviluppate numerose catene low cost che hanno affiancato gli studi dentistici tradizionali. Il mercato dell’odontoiatria si è così arricchito con la presenza di questi centri che hanno rivoluzionando soprattutto i costi, che a prima vista appaiono convenienti e competitivi.

Spot e cartelloni pubblicitari promuovono trattamenti ad offerte imperdibili e con pagamenti rateali a tasso zero. Ed effettivamente i prezzi medi proposti dai centri low cost sono più bassi – soprattutto per quanto riguarda interventi di implantologia e protesi – se confrontati a quelli di uno studio dentistico classico.

Ma è davvero tutto oro quello che luccica? Purtroppo no.
Per poter sostenere costi così contenuti è la qualità a venir meno: materiali di scarsa produzione, ridotto tempi di intervento, cure parziali e poco attente alla condizione del paziente. Sono queste alcune delle ragioni che permettono ai centri low cost di ridurre le tariffe. A danno, però, dei clienti e della loro salute orale: un atteggiamento superficiale che, in molti casi, può provocare anche conseguenze molto gravi.

Per questa ragione è importante seguire alcuni consigli pratici prima di scegliere a chi affidare la salute dei propri denti. Ecco 5 suggerimenti da non dimenticare:

  1. provare la qualità del centro con un trattamento poco invasivo. L’inserimento di un impianto dentale richiede attenzione e grande professionalità da parte dell’odontoiatra che effettua il trattamento. Per verificare la serietà degli operatori sanitari del centro low cost, il consiglio è prenotare una prima seduta di igiene dentale: un trattamento non particolarmente invasivo che può fornire un’impressione sull’attenzione riservata al paziente. Allo stesso modo, si può fissare una visita generale di controllo presso uno studio più professionale, confrontando i metodi di approccio;
  2. prestare attenzione a prescrizioni inutili. Viene definita “overtreatment” e consiste in una strategia spesso utilizzata dai centri low cost che prevede la prescrizione di trattamenti che in realtà non servono o che non sono urgenti. Di fronte ad un preventivo che appare conveniente, può capitare che al paziente venga richiesto di sottoporsi, ad esempio, ad otturazioni non necessarie che però rischiano di compromettere la salute dei denti. In questi casi, prima di procedere con l’esecuzione del trattamento, è consigliabile rivolgersi anche ad un odontoiatra tradizionale, verificando la reale necessità ad intervenire;
  3. chiedere garanzie. Non tutti i centri assicurano ai pazienti le giuste garanzie sui trattamenti eseguiti. Studi dentistici professionali, che prevedono questo tipo di condizione, garantiscono interventi gratuiti post operazione per un periodo di tempo definito, tutelando la salute orale dei clienti nel lungo periodo. Il suggerimento, quindi, è di diffidare dai centri che non sono in grado di fornire garanzie, affidandosi a chi fa della professionalità un suo punto di forza;
  4. verificare il tempo impiegato nell’effettuare il trattamento. Nell’ottica di una riduzione complessiva dei costi, i centri low cost non impiegano i tempi realmente necessari per eseguire un impianto o curare una carie. Ricordate che lavori eseguiti in maniera frettolosa e senza le dovute attenzioni possono arrecare un danno maggiore ai denti e alla salute in generale;
  5. attenzione al turn over. Affidandosi ad un centro low cost, viene a mancare il rapporto di fiducia che si instaura tra paziente e dentista, tipico di uno studio dentistico tradizionale. Nei centri low cost, infatti, è attivo un turn over importante, motivo per cui è difficile per un cliente fidelizzarsi al dentista che lo ha in cura.

Affidare la salute dei propri denti nelle mani giuste è importante: per questo motivo occorre valutare con attenzione il professionista a cui rivolgersi.