Esistono dentifrici a protezione totale che contengono elementi che aiutano le gengive, rinfrescano l’alito ed evitano l’accumulo di placca. Il fluoro è un elemento importante nel dentifricio poiché rinforza e protegge i denti, riducendo il rischio di formazione di carie.

Esistono poi anche dentifrici più specifici per esigenze particolari: ad esempio per chi ha problemi con il tartaro per evitarne la formazione, per chi ha denti sensibili.

I dentifrici sbiancanti sono efficaci nella rimozione delle macchie ma non sono sufficientemente potenti per modificare la naturale tonalità dei denti.
I dentifrici per bambini hanno una maggiore concentrazione di fluoro che è di circa la metà rispetto a quelli per adulti: in questo modo la protezione è parimenti garantita ma, visto che i bambini tendono a mangiare il dentifricio, il rischio di ingestione di fluoro è decisamente limitato.

Per la pulizia dei denti è sufficiente porre sullo spazzolino una quantità di dentifricio grande approssimativamente come un pisello e non ricoprirne l’intera superficie. Per i bambini può bastare una quantità addirittura inferiore.