Il fluoro è un minerale naturale presente nell’acqua molto benefico per i denti: infatti rinforza lo smalto dentale riducendo il rischio di carie fino al 60% senza nessuna controindicazione per la salute.  Per questo i dentifrici in commercio sono ricchi di fluoro. La maggior parte di fluoro che ingeriamo è dovuta proprio ai dentifrici, anche se il fluoro è presente, oltre che nell’acqua e nei dentifrici, anche nei gel, nei collutori e nel sale. Per le persone che sono maggiormente predisposte per natura alla carie potrebbe essere ideale utilizzare un integratore di fluoro. In ogni caso il dentista dovrebbe sempre supervisionare il giusto apporto di fluoro soprattutto per i bambini, soprattutto per quelli che tendono a ingerire il dentifricio.

Una eccessiva assunzione di fluoro genera le “fluorosi dentali” soprattutto nel periodo di formazione dei denti. Questo può accadere soprattutto per chi consuma un tipo di acqua particolarmente ricca di fluoro e contemporaneamente assuma integratori di fluoro. Una fluorosi grave può portare alla fessurazione o alla decolorazione dello smalto. In ogni caso si tratta di una patologia molto rara. Nella forma più leggera invece si manifesta con linee bianche sulla superficie del dente.